Infinita Tenebra di Luce


Giugno - 3 - 2018 | Teatro Goldoni di Firenze


locandina Salvatore Grigoli nell'opera infinita tenebra di luce nel ruolo del IV volto giugno 2018 .

L’opera di Adriano Guarnieri trae la sua ispirazione dalla raccolta di liriche,  Salvatore Grigoli nell'opera Infinita tenebra di Luce al teatro Goldoni di Firenzeispirate alla notte e al suo angelo e all’amata mai giunta di Rainer Maria Rilke.

In scena quattro volti immaginari, che raccontano l’interiorità dell’animo umano: Il baritono Salvatore Grigoli interpreta il IV Volto.

L’opera non segue una narrazione, ma un flusso musicale di azioni e voci che sembra rigenerarsi di continuo. Salvatore Grigoli nell'opera Infinita tenebra di Luce al teatro Goldoni di FirenzeI personaggi siedono di fronte al pubblico quasi per tutta la durata del lavoro, ad eccezione della voce recitante, e dell'ottavino.

I Volti sono immersi in una scena onirica notturna avvolta in uno scenario virtuale che dilata lo spazio del palco, Salvatore Grigoli nell'opera Infinita tenebra di Luce al teatro Goldoni di Firenze con proiezioni di frammenti del testo, volti, stringhe di calcoli verticali ed estratti della partitura manoscritta dell’autore.

Il tutto in uno spazio temporale non inedificabile che rileva il dramma dell’essere umano.


Direttore
Pietro Borgonovo
Regia
Giancarlo Cauteruccio
Scene e costumi
Massimo Bevilacqua

Volto primo
Livia Rado (soprano)
Volto secondo
Clara Polito (soprano 2)
Volto terzo
Gregory Bonfatti (tenore)
Volto quarto
Salvatore Grigoli (baritono)
Volto quinto
Fulvio Cauteruccio (volto recitante)
Volto sesto
Roberto Fabbriciani (flauto)

Fonte 1